Orchidee Newsweek

Sito Internet di Attualità e Informazioni Web

×

Autore: rosychianese

Gli influencer più gettonati dell’estate 2022

In estate si tende a rilassarsi e a posticipare gli impegni e le attività a settembre. È importante, però, informarsi sempre sugli accadimenti che si verificano in Italia e nel mondo. Questo è possibile farlo anche al mare mentre si sta sdraiati al sole, utilizzando lo smartphone e collegandosi a Instagram che è un modo molto interessante per informarsi sulle notizie. Di solito si tende a preferire le piattaforme digitali ma i giornali, attualmente, per riuscire ad arrivare a tante persone, si sono estesi sui social. Accanto alle pagine di famosi giornalisti e giornali nazionali possiamo, infatti, trovare delle persone che hanno una specializzazione in un preciso settore e vogliono diffondere le loro conoscenze attraverso una propria community social. Le tematiche affrontate sono tantissime: politica, diritti, società e beauty, questi sono solo alcune che puoi trovare, insieme agli influencer che trattano in modo specifico questi temi, condividendo ogni giorno gli argomenti in modo da avviare confronti e dibattiti anche sui social.

Vediamo insieme chi sono gli influencer più gettonati dell’estate 2022.

Diritto, Politica e Attualità

Se sei un appassionato di tutto quello che succede in Italia sia sul fronte della politica, dell’attualità oppure vuoi apprendere qualche concetto di diritto o di giurisprudenza su Instagram troverai Emilio Mola, giornalista di Brindisi che tratta di politica e attualità e che nel periodo della pandemia ha aiutato a demolire fake news e Law Pills, profilo creato dagli avvocati Giorgio Molinari e Giulia Leonie Ferrari, che forniscono delle spiegazioni leggere e veloci sulla legge.

Scienza e Natura

Per quanto riguarda questo ambito, Scienza e Natura, ti segnalo Barbascura che è un ricercatore laureato in chimica organica ed è un famosissimo YouTuber e divulgatore scientifico di cui non si sa quale sia il vero nome, su Instagram lo vediamo nel suo ruolo di narratore di scienza e chimica. Il divulgatore scientifico Gianluca Pistore, invece,si è occupato di dare delle spiegazioni su Instagram su quello che si stava verificando durante la pandemia di Covid-19, dando delle informazioni agli utenti che lo contattavano e cercando di rasserenare chi era in ansia.

Beauty

Una delle maggiori beauty influencer è Clio Zammatteo, anche lei su Instagram, dove è seguita da oltre tre milioni di follower, a cui fornisce consigli sul make-up attraverso dei tutorial e Daniel Lorusso, il più grande e famoso make-up artist in Italia a cui chi è appassionato di beauty si inspira e segue costantemente.

Da novembre a Roma meno auto, più bus

La qualità dell’aria nelle nostre città è un tema molto discusso e importante soprattutto quando si parla di sviluppo sostenibile e impatto ambientale. L’inquinamento, infatti, è un problema molto serio e interessa tutto il mondo perché la salute delle persone è messa a rischio e sono sempre più diffuse le patologie legate all’inquinamento. L’Italia è stata condannata dalla Corte di Giustizia Europea per avere, tra il 2008 e il 2017, superato i valori previsti dall’UE sull’inquinamento dell’aria. L’inquinamento atmosferico è causato da molti fattori riconducibili a ciò che facciamo nella vita di tutti i giorni, alle industrie, costruzioni, ma anche ai trasporti. Nelle città italiane è un argomento molto discusso da chi si occupa di governarle, Roberto Gualtieri sindaco di Roma, parla di Un “patto civico, che non si realizza da un giorno all’altro, ma che non è più rimandabile” e inaugura la prima proposta volta a diminuire il traffico e l’inquinamento a Roma. Il sindaco ha pensato a uno stop alla circolazione dei veicoli Euro 2 a benzina ed Euro 3 a diesel nella Fascia Verde della città dal primo novembre che anticipa ulteriori limitazioni che ci saranno nel 2023 per gli Euro 3 a benzina e gli Euro 4 a gasolio. Già lo scorso 1° novembre si era deciso di abbandonare i motori benzina Euro 0 ed Euro 1 e i diesel da Euro 0 a Euro 2 entro il 31 ottobre 2022, ma di sicuro ciò che verrà in seguito sarà una misura ancora più restrittiva. Gualtieri aggiunge: “C’è una quota alta dell’uso dell’auto a Roma e bisogna introdurre misure di disincentivo all’abuso, non all’uso, della vettura privata” e afferma che, per dare una mano ai cittadini che devono forzatamente non prendere i propri veicoli, “L’ipertrofia nell’uso dell’auto va contrastata con un’offerta del trasporto pubblico” e sa molto bene che “le automobili sono utilizzate un po’ per abitudine, ma molto per necessità” e afferma che la circolazione di circa “un milione di vetture al giorno” è anche “frutto di un deficit del trasporto pubblico”. Secondo Gualtieri è fondamentale adottare un cambiamento nella mobilità in città in modo da restituire più tempo e una qualità di vita migliore ai cittadini. Verrà fatto, infatti, un investimento in nuove fermate della metropolitana romana servendosi di un capitale di 3,9 miliardi che è disponibile, ed altre quattro tranvie e mobilità dolce fino al 2026 ma non ci si fermerà perché Gualtieri afferma che ci saranno altri fondi da utilizzare fino al 2030.